standard-title Storia

Storia

Loading…
  • Parmenide

    Parmenide

  • Acropoli

    Acropoli

  • Teatro

    Teatro

  • Porta Rosa

    Porta Rosa

Racconta Erodoto (Storie I, 163-167) che i Focei, navigatori e mercati di origine greca che abitavano le coste dell’attuale Turchia, assediati dai Persiani di Ciro, non si piegarono al dominio dello straniero e cominciarono lunghe peregrinazioni nel Mediterraneo occidentale, alla ricerca della libertà e di una nuova patria. Ripararono prima in Corsica, ad Alalia, una delle loro colonie, ma si diedero alla pirateria, suscitando la reazione di Cartaginesi ed Etruschi i quali, coalizzatisi, si scontrarono con i Focei  nella battaglia del Mar di Sardegna. Nonostante la vittoria, le pesanti perdite di uomini e navi costrinsero i Focei a far ritorno ad Alalia, dove presero donne e bambini e salparono alla volta di Reggio.
Nel 540 a.C., giunsero, però, nella terra degli Enotri sulla costa cilentana tra Punta Licosa e il promontorio di Palinuro e qui si fermarono, fondando la città di Hyele o Ele (nome divenuto poi Elea) dal nome di una fonte ritenuta sacra. La città vantò grande fama nell’antichità per la ricchezza dei commerci, la bellezza dei luoghi, le buone leggi e la Scuola Eleatica di Parmenide e Zenone, la cui filosofia gettò le basi del pensiero occidentale. Inoltre, la documentazione archeologica e letteraria attesta che nella città vi era un’attiva scuola medica.

Strabone (Geografia VI, 1,1-15) scrive che, per il buon governo e l’efficiente amministrazione, Elea fu capace di respingere gli attacchi dei Posidoniati e dei Lucani “nonostante fossero maggiori per numero e territorio”.

Con i Romani, Elea ebbe buoni rapporti: fornì navi nel corso delle guerre puniche (III-II secolo a.C.) e inviò fanciulle di famiglia aristocratica per praticare il culto di Cerere a Roma. La città divenne un rinomato luogo di villeggiatura e di cura, dove ritemprare corpo e spirito. Emilio Paolo (II sec. a.C), ammalato, si ritirò a Elea per curarsi in una villa sul mare.

Nell’88 a. C. la città divenne municipium romano con il nome di Velia ma conservò il diritto di mantenere il greco come lingua ufficiale e di battere moneta propria. Nella seconda metà del I secolo a.C., servì come base militare prima per Bruto, nel 44 a.C., e poi per Ottaviano nel 38 a.C.

In età augustea la città conobbe ancora momenti di prosperità e benessere e si arricchì di ville ed edifici pubblici. Tuttavia, a partire dal II secolo d.C., decadde lentamente dal punto di vista economico, sia per l’insabbiamento dei porti velini sia per il mutato flusso commerciale romano che cominciò a prediligere le vie terrestri. La costruzione della Via Popilia, infatti, divenne asse principale di collegamento tra Roma e il Sud, tagliando le città costiere.

A partire dal IV secolo, il progressivo insabbiamento dei porti e la palude che si formò, nella parte bassa, costrinse gli abitanti a rifugiarsi nell’ Acropoli dove la vita continuò per tutto il Medioevo ma con difficoltà sempre maggiori. L’aria malsana, il pericolo dei pirati portarono a un processo di graduale abbandono dell’area.

Count per Day - DEBUG: 0 s
  1. Server: Apache
    PHP: 5.5.38
    mySQL Server: 5.6.38-83.0-log
    mySQL Client: 5.5.56-MariaDB
    WordPress: 4.8.5
    Count per Day: 3.5.7
    Time for Count per Day: 2018-01-24 09:59
    URL: lnx.prolocoascea.it/storia/
    Referrer:
    PHP-Memory: peak: 54.15 MB, limit: 256M
  2. POST:
    array(0) { }
  3. Table:
    wpxo_cpd_counter: id = int(10)   ip = int(10) unsigned   client = varchar(500)   date = date   page = mediumint(9)   country = char(2)   referer = varchar(500)  
  4. Options:
    version = 3.5.7
    onlinetime = 300
    user = 0
    user_level = 0
    autocount = 1
    dashboard_posts = 20
    dashboard_last_posts = 20
    dashboard_last_days = 7
    show_in_lists = 1
    chart_days = 60
    chart_height = 200
    countries = 20
    exclude_countries =
    startdate =
    startcount =
    startreads =
    anoip = 0
    massbotlimit = 25
    clients = Firefox, Edge, MSIE, Chrome, Safari, Opera
    ajax = 0
    debug = 1
    referers = 1
    referers_cut = 0
    fieldlen = 150
    localref = 1
    dashboard_referers = 20
    referers_last_days = 7
    no_front_css = 0
    whocansee = publish_posts
    backup_part = 10000
    posttypes =
    chart_old = 0
  5. called Function: count page: x
  6. called Function: getPostID page ID: 2454
  7. Post Type: page - count it
  8. called Function: count (variables) isBot: 1 countUser: 1 page: 2454 userlevel: -1
  9. showFields : 0.01518 - 52.60 MB
    rows - SHOW FIELDS FROM `wpxo_cpd_counter`

GeoIP: dir=
Warning: fileperms(): stat failed for /web/htdocs/www.prolocoascea.it/home/wp-content/count-per-day-geoip/ in /web/htdocs/www.prolocoascea.it/home/wp-content/plugins/count-per-day/counter-core.php on line 549
0 file=- fopen=true gzopen=true allow_url_fopen=true